Tecnocivis

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Controllo impianti termici

Controllo impianti termici

Stampa

testatina-pagine-interne

Controllo impianti termici

A seguito dell'approvazione della Delibera di Giunta Regionale n° 1673 del 22 dicembre 2014 sono entrate in viogre  le 'Disposizioni e criteri per l'esercizio, il controllo, la manutenzione e l'ispezione degli impianti termici', recepite dalla Provincia di Savona con l'Atto Dirigenziale n° 2014/6270.

Il provvedimento recepisce quanto previsto dal decreto del Presidente della Repubblica n.74/2013 in materia di manutenzione e ispezioni di impianti termici e costituisce un ulteriore passo avanti nell'attuazione delle politiche energetiche regionali in attuazione alle Direttive Europee in materia.

Le disposizioni  introducono omogeneità su tutto il territorio regionale relativamente a cadenze di invio dei rapporti, ai costi, alle modalità degli accertamenti ed ispezioni sull'efficienza energetica e la sicurezza degli impianti termici (caldaie condominiali, impianti autonomi e impianti per il raffrescamento di potenza superiore ai 12 kw) e prevedono l'attivazione di modalità informatizzate per l'invio dei rapporti di controllo con l'obiettivo di semplificazione e snellimento delle procedure e trasparenza dei controlli e delle ispezioni per garantire un graduale passaggio verso la digitalizzazione dei processi.

La legge obbliga Province e Comuni ad effettuare accertamenti sugli impianti termici. La Provincia di Savona ha affidato le operazioni di controllo di sua competenza a Tecnocivis, che in qualità di Ente ispettivo effettua le verifiche su tutto il territorio provinciale savonese (escluso il Comune di Savona).

Per consentire ai cittadini di affrontare i controlli dell'autorità, con onere estremamente contenuto, la Provincia di Savona, come molte altre amministrazioni comunali e provinciali in tutta Italia, indice a cadenza regolare una campagna di autocertificazione. In questo modo, si dà la possibilità ai cittadini di autocertificare la messa a norma dell'impianto, evitando così l'intero costo dell'ispezione, che altrimenti sarebbe a loro carico.

Va ricordato che i controlli da parte degli ispettori incaricati non sostituiscono le operazioni di manutenzione ordinaria obbligatoria, che devono essere effettuate dal responsabile dell'impianto. Il manutentore è tenuto a redigere, definire e rendere noto, in forma scritta al responsabile dell'impianto, in riferimento alla documentazione tecnica del progettista dell'impianto o del fabbricante degli apparecchi:

  • le operazioni di controllo e manutenzione di cui necessita l'impianto da loro installato o manutenuto, al fine di garantire la sicurezza delle persone e delle cose;
  • la frequenza con cui le suddette operazioni vanno effettuate.
 


Provincia di Savona

RINA