Tecnocivis

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Comunicati stampa Una guida "green touch" per autocertificare la caldaia: al via la campagna informativa

Una guida "green touch" per autocertificare la caldaia: al via la campagna informativa

E-mail Stampa

UNA GUIDA “GREEN TOUCH” SULLE CALDAIE

Una caldaia che ricorda un iPhone, con una sua applicazione: il bollino verde. E’ l’immagine grafica che compare sulla nuova guida informativa dedicata alla campagna di autocertificazione degli impianti di riscaldamento, promossa dalla Provincia di Savona, in collaborazione con l’ente di controllo Tecnocivis. Una guida per essere in regola con la legge, garantire la sicurezza e tutelare l’ambiente, con un solo gesto: l’applicazione del bollino. La pubblicazione, sintetica e di facile consultazione, vuole avvicinare le persone alla conoscenza delle disposizioni previste dalla legge per la corretta manutenzione degli impianti di riscaldamento, e per adempiere, in modo semplice, ai controlli prescritti dalla normativa nazionale.

INFORMAZIONE ACCESSIBILE A TUTTI

La guida raggiungerà nelle prossime settimane tutti gli abitanti della provincia di Savona (rimane escluso il comune di Savona, che non rientra nell’ambito di competenza della Provincia, ma del Comune stesso). La campagna si concluderà a dicembre 2012. Copie cartacee della guida saranno reperibili anche presso gli Uffici Relazione con il Pubblico (U.R.P.) dei 68 comuni interessati, presso gli uffici provinciali IAT (Informazione e Accoglienza Turistica) e presso l'Informa Liguria Point della Regione Liguria, a Genova. Sul sito dell'ente di controllo Tecnocivis www.tecnocivis.it sarà scaricabile la guida in formato digitale, oltre che consultabile la sezione FAQ (Frequently Asked Questions) sulle domande più frequenti poste dai cittadini sull'argomento. Sarà inoltre attivo il numero verde gratuito 800  031606, dal lunedì al venerdì.

PATROCINANTI

La guida informativa, “per l'interesse dei temi trattati” ha avuto il patrocinio scientifico dell'ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile), delle Associazioni di categoria CNA e Confartigianato (leggi il comunicato stampa congiunto), e delle associazioni di consumatori: ADICONSUM, Assoutenti, Casa del Consumatore, Codacons e Federconsumatori.

CONTROLLO DEGLI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO: UNA QUESTIONE DI SICUREZZA

Nella "Statistica incidenti da gas combustibile in Italia 2010", efficace documento di riferimento che ogni anno viene redatto dal Comitato Italiano Gas (CIG), su indicazione dell'Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas (AEEG), viene rilevato come gli apparecchi maggiormente coinvolti negli incidenti siano:

·         le caldaie familiari per il riscaldamento autonomo: coinvolte nel 38% degli incidenti totali, con il 48% dei decessi ed il 43% degli infortunati;

·         gli scaldacqua: coinvolti nel 23% degli incidenti totali, con il 30% di deceduti e il 35% degli infortunati.

Fra i fattori di rischio più ricorrenti individuati c'è la carenza di manutenzione che dipende da due fenomeni:

1.     il non rispetto delle prescrizioni vigenti in tema di manutenzione periodica degli apparecchi di utilizzazione;

2.     la poca propensione a sostituire gli apparecchi obsoleti, per ragioni dalle quali non sembra poter essere escluso il fattore di impoverimento.

La Provincia di Savona, attraverso la realizzazione della campagna informativa sull'autocertificazione degli impianti di riscaldamento, ha cercato di rispondere all’invito del Comitato Italiano Gas rivolto a tutti i soggetti istituzionali, di porre in essere iniziative che determinino una progressiva e strutturale inversione di tendenza degli incidenti da gas combustibile in Italia, puntando su alcune parole chiave: comunicare, qualificare, controllare, incentivare.

In tal senso, la Provincia di Savona, oltre all’attenzione alla comunicazione, attraverso la realizzazione di una campagna informativa, porterà avanti il discorso della qualificazione, con workshop tecnici e tavole rotonde con i manutentori di caldaie (coordinate dalle Associazioni di categoria). Così come proseguirà nelle attività di controllo degli impianti, affinché si riducano sempre più i casi di anomalie. Infine, cercherà di incentivare la sostituzione di impianti obsoleti (come già fatto, basti ricordare il bando di finanziamento per la sostituzione delle caldaie civili alimentate ad olio combustibile).

AGEVOLAZIONE PER PERSONE IN STATO INDIGENZA

Con la nuova campagna di autocertificazione si è deciso di lavorare alla definizione dei requisiti per dare l'opportunità alle persone che si trovino in stato di indigenza, di poter avere visite gratuite ai propri impianti. In provincia di Savona, secondo un recente rapporto della CARITAS si contano circa 1.000 casi di persone che risultano in stato di bisogno.

IL CONTROLLO SULLA MANUTENZIONE DELLA CALDAIA: UNA QUESTIONE DI EFFICIENZA ENERGETICA

Le attività di controllo sugli impianti di riscaldamento per verificare l’avvenuta manutenzione rappresentano, oltre che un’indispensabile azione per garantire condizioni di sicurezza degli impianti, anche una modalità che permette di incidere sul contenimento delle emissioni d’inquinanti in atmosfera. Non va dimenticato che gli scarichi delle caldaie costituiscono una delle principali fonti di inquinamento dell'aria.

L’attenzione al rispetto di adeguate procedure di installazione, dimensionamento e regolazione degli impianti e l’eventuale sostituzione delle caldaie con nuove ad efficienza energetica, unitamente alle ispezioni periodiche per verificarne il corretto funzionamento vengono indicate fra quelle azioni che concorrono ad ottimizzare i consumi energetici degli edifici.

Considerando l’obbligatorietà scattata in tutta Italia dal 1 gennaio 2012 dell’Attestato di Certificazione Energetica degli edifici, che ne misura la prestazione energetica, avere un impianto ad alta efficienza, con bassi consumi, va senza dubbio ad incidere positivamente sul bilancio energetico generale dell’immobile

DATI SUL PARCO CALDAIE PROVINCIALE

Tabelle

Cartella stampa:

Comunicato stampa .pdf

Sintesi campagna in .ppt

Guida informativa


 

 


Provincia di Savona

RINA